spotlight
spotlight
spotlight
spotlight
spotlight

Arancine Siciliane

Prodotti Tipici Siciliani | L'arancina (o arancino) è una specialità della cucina siciliana. Si tratta di una palla di riso fritta, del diametro di 8-10 cm, farcita con ragù; altre volte con composti di salsa di pomodoro, mozzarella, piselli o altro. Il nome deriva dalla forma e dal colore tipici, che ricordano un'arancia.
Nella letteratura, il commissario Montalbano, personaggio dei romanzi di Andrea Camilleri, è un noto buongustaio e ha contribuito a far conoscere questo piatto fuori dall'Italia con il libro Gli arancini di Montalbano.
L'arancina sembra essere stata importata dagli arabi che erano soliti mangiare riso e zafferano condito con erbe e carne, durante i pasti. L'invenzione della panatura nella tradizione viene spesso fatto risalire alla corte di Federico II, quando si cercava un modo per recare con sé la pietanza in viaggi e battute di caccia. La panatura croccante, infatti, assicurava un'ottima conservazione del riso e del condimento, oltre ad una migliore trasportabilità. Può darsi quindi che, inizialmente, l'arancina si sia caratterizzata come cibo da asporto, possibilmente anche per il lavoro in campagna.
Il 13 dicembre di ogni anno, è tradizione di molti posti in Sicilia festeggiare il giorno di Santa Lucia, in cui ci si astiene dal consumare cibi (gastronomia siciliana, pasticceria siciliana, arancini siciliani, rosticceria siciliana) a base di farina, mangiando arancine (di ogni tipo, forma e dimensione).